Al momento stai visualizzando Una pagina di me

Racconto liberamente ispirato alla fiaba “Pezzettino” di Leo Lionni.

Una pagina bianca, semplice, sola.
Senza un disegno, una parola,
senza nemmeno un segno!
Le pagine bianche, dovete sapere
non han vita facile,
è cosa da dire….

Una pagina bianca, abbandonata dal suo libro e dalla bambina che lo porta con sé, lasciandola perché non sa cosa farsene di una pagina che “non ha niente da raccontare”, rimane sola, sulla riva di una spiaggia. Lentamente, giorno dopo giorno, si dimentica chi è. Le avventure che le capiteranno dal momento in cui deciderà di partire, grazie all’amicizia con Pablo, un gabbiano scrittore, le faranno scoprire che, il viaggio affrontato, fuori e dentro di sé, la rende unica e indispensabile, pronta ad affrontare l’ultima meta del percorso d’identità: giungere finalmente là, dove si trovano spesso risposte, alle domande che ognuno ha, come suggerisce Gabbiano, una biblioteca sul mare.

di e con Luca Bellé, Giada Fossà

Se ne parla su Radio Popolare – La pillola va giu di lun 22/11/21

Scheda tecnica

spettacolo solo frontale
durata indicativa : 45 minuti
massimo 2 repliche a giornata

spettacolo con laboratorio di teatro e pittura
durata indicativa : 1 ora e 10 minuti
massimo 3 repliche a giornata
massimo 20 partecipanti a turno
spazio scenico minimo : mt. 5 x 6
quintatura nera
età: dai 6 anni ai 14 anni

Galleria